Quale antifurto è meglio. Guida alla scelta di un antifurto per la propria casa.

Spesso mi capita che mi venga chiesto: ” Federico, quale antifurto è il migliore?”

Allora apro gli occhi e la prima cosa che faccio è rispondere alla domanda con un altra domanda.

Lo so che non si fa, che non si risponde ad una domanda con un’altra domanda…ma come si fa? qui è di dovere!

La mia risposta è sempre la stessa:” E’ il migliore rispetto a cosa, rispetto a quale caratteristica?”

Mettiamo subito in chiaro le cose: non c’è un antifurto migliore!

Certo, non sto dicendo che sono tutti uguali, ci mancherebbe!

Anzi certi sistemi sono proprio antiquati e vecchi e certi che non valgono una cicca….quindi occhio!

No non sto dicendo questo!

Sto solo dicendo che se non prendiamo un termine di paragone è difficile determinare cosa sia meglio di cosa.

Mi spiego meglio.

Posso consigliarti un sistema piuttosto che un altro in relazione alla destinazione d’uso, cioè se occorre proteggere un’abitazione oppure un’azienda.

Possiamo poi determinare all’interno del sistema quale protezione adottare in base alle abitudini familiari ed in base al rischio che presenta ciascuna situazione.

Ma stabilire a priori quale antifurto sia meglio di un altro è puramente follia.

 

Ti faccio un esempio per farti capire meglio. Quale auto è la migliore?

Sai rispondermi? direi di no! troppo vago, giusto?

Ancora: è meglio un SUV oppure una berlina? anche qui cosa mi rispondi?

Mi dirai che dipende da cosa ci devo fare con l’auto. Se ti serve solo per la città nessuna delle due, forse sarebbe meglio una citycar.

Se invece l’auto ti serve per fare tanti kilometri sarebbe meglio una berlina perchè probabilmente starai più attento ai consumi e così via….giusto?

Non sto entrando ancora nel merito di marche o prestigio ecc….sto solo dicendo che per l’uso che ne devi fare forse una è più adeguata dell’altra.

Ora nel mondo sicurezza, il cerchio si restringe un pochino, nel senso che non c’è nè la berlina nè un SUV.

L’antifurto è composto più o meno dai soliti componenti, centrale, sirene, tastiere e sensori.

In questo mondo cambia tanto la tecnologia, il produttore, l’assistenza post vendita.

Ora premesso che di assistenza ne abbiamo già parlato in precedenza ( clicca qui per leggerlo ), la prima cosa da stabilire per un sistema antifurto, o almeno quello che mi chiede sempre la gente quando vado da loro è se prendere in considerazione un antifurto con i fili oppure senza fili.

Le domande sono spesso molto confuse, perchè la gente si informa qua e la trovando magari informazioni non vere, o mezze verità oppure ancora informazioni che non stanno nè in cielo nè in terra.

Partiamo dal presupposto che i sistemi antifurto sia con i fili sia senza fili sono sistemi di sicurezza e in quanto tali offrono delle caratteristiche di sicurezza basilari , altrimenti non potrebbero neanche essere messi in commercio!

Detto ciò, la distinzione fra antifurto con i fili e senza fili dipende esclusivamente da un fattore chiave: la possibilità di poter passare un cavo dalla centrale ad ogni finestra oppure  no!

Voglio dire: nessuno si fa spaccare casa per passare tutti i fili per ogni finestra! a meno che non ci sia una ristrutturazione da fare.

Quindi per farla breve diciamo che nel caso in cui ci siano da fare dei lavori di ristrutturazione, possiamo prendere in considerazione un sistema filare….il discorso cambia se la predisposizione non c’è!

 

Nessuno mai si metterà a spaccare i muri di una casa appena finita!

Mi moglie mi ucciderebbe!

Quindi questa è la prima richiesta che di solito bisogna soddisfare.

Qui entra in campo poi la qualità del prodotto, perchè se nel caso di un semplice antifurto filare diciamo che tanti prodotti si assomigliano, anche se c’è sempre un prodotto che non ha eguali ( poi vi spiegherò meglio il perchè ), nel caso di un sistema senza fili, invece il prodotto fa la differenza.

Si perchè i sensori e tutti i componenti senza filo comunicano con la centrale attraverso onde radio.

E’ come se fossero dei fili immaginari che collegano i sensori con la centrale. Quindi diciamo che è un aspetto fondamentale….perchè se le onde radio hanno dei disturbi il sistema non funziona!

Ecco perchè qualcuno dice che i sistemi filari sono più sicuri di quelli senza filo.

Anche queste affermazioni però non sono vere! Almeno in parte!

Sono vere per alcuni sistemi che hanno una progettazione di qualche anno fa e quindi sono vecchi! Sono obsoleti!

Ma ci sono dei sistemi all’avanguardia che hanno certificazioni elevate di sicurezza e che sono in grado di cambiare canali e frequenze in base ai vari disturbi!

Ecco perchè se devo scegliere è bene optare per un sistema di ultima generazione: in questo caso non avrò mai problemi!

Un altra cosa dalla quale devo metterti in guardia sono le raccomandazioni da parte di installatori generici.

Magari disprezzano un sistema piuttosto che l’altro solo perchè non hanno a disposizione il giusto prodotto che fa per te.

Quindi non credere mai che una cosa non funziona solo perchè qualcuno ti ha dato un’informazione errata.

In realtà oggi i sistemi di verifica, protezione e supervisione ci sono, esistono e funzionano molto bene! Basta avere a disposizione un prodotto innovativo, all’avanguardia ed aggiornabile.

 

Questi sono i punti fondamentali di un antifurto senza filo.

Detto quindi che la tecnologia è fondamentale per i sistemi senza filo, ecco che ti svelo l’altra verità…..la tecnologia è fondamentale anche per i sistemi con i fili.

Se tutti o quasi tutti i sistemi filari non riescono ad accorgersi di qualche difetto o malfunzionamento ( cosa che invece quelli senza filo riescono a fare!), esistono sistemi che integrano sistemi di controllo anche per i sensori filari.

 

Quindi la raccomandazione è: non esiste un sistema meglio di un altro a pari livello tecnologico.

Dipende molto dalle esigenze e dal tipo di sicurezza che volgiamo avere.

Proprio parlando del livello di sicurezza, ti accenno che ci sono tantissimi tipi di sensori, per la rilevazione di intrusione.

Ricorda però che i classici sensori apri e chiudi, hanno più di un secolo di vita e possono essere aggirati facilmente.

Rivolgersi ad un professionista, ad uno specialista del settore è fondamentale per spendere bene i propri soldi.

Se poi vuoi sapere come ci si può davvero proteggere in casa  ti invito a registrarti a questo link per ricevere altre informazioni:

Risorse Gratuite

Non perdere tempo, magari fuori da casa tua c’è già qualcuno che ti sta tenendo d’occhio!

Ti ricapitolo velocemente i passi che dovresti fare prima di acquistare un antifurto qualsiasi:

  • chiama uno specialista
  • fatti fare un analisi di rischio
  • fatti progettare una soluzione ottimale
  • richiedi solo prodotti certificati e magari con livelli di sicurezza alti
  • se chiami noi oppure una delle nostre filiali chiedi dei sensori Antieffrazione ( li abbiamo solo noi in esclusiva nazionale!)
  • dopo l’installazione metti l’allarme anche alle tre del pomeriggio

Altro consiglio? Occhi aperti, chiudi bene e inserisci l’allarme!MADEINITALY

 

Lo specialista dell’antifurto.

Capobianco Federico

Pubblicato in Antifurto Taggato con: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Tecno Service - Via Turati 23 - 50051 Castelfiorentino - Firenze